Predappio
• Un lungo viaggio tra passato e presente •

• Pedalando a Predappio •

Inutile girarci intorno…a Predappio la vera protagonista è la storia. Da una rocca all’altra, con la strada che si impenna dolcemente sotto le ruote per trovare il piano poco dopo, la storia sarà la vostra compagna di viaggio rendendo sopportabile la fatica.
Dalle prime pendici dell’Appennino forlivese lungo la valle del Rabbi, Predappio sarà una sorpresa, un’esperienza da godere con tutti i sensi. Salite, discese, dal verde delle colline al marrone della terra, dal rosso Sangiovese al tartufo bianco: sfide che non deludono mai, dove ad ogni tornate vi si aprirà davanti un paesaggio inaspettato di infinita bellezza. Prendete la vostra bici, chiudete i libri di storia e venite a scoprire Predappio.

• Dove pedalare a Predappio •

BICI DA STRADA

Predappio su due ruote è pianura, ma anche saliscendi, è discesa ma anche lunghi tratti in salita. Dimenticate le vette oltre i 1.500 m slm, a Predappio e dintorni si sfiorerà quota 1.000 m slm. Percorsi che rappresentano delle “classiche” per i ciclisti della zona come quello che vi porterà alla scoperta di Bertinoro, il balcone della Romagna, o quello che vi farà percorrere un tratto della mitica Gran Fondo Nove Colli che ogni anno attira più di 10.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo.

Leggi di più

Alla scoperta del balcone di Romagna: Bertinoro

Bertinoro è sinonimo di “balcone di Romagna“: antico borgo di origine medievale che si staglia sulla cima del Monte Cesubeo ed offre una vista ineguagliabile. Meta classica per gli amanti delle due ruote, potrete arrivare al paese attraverso numerosi versanti, noi vi consigliamo quello più conosciuto (da Forlimpopoli) perché viene affrontato nella Gran Fondo Nove Colli.

Il percorso che da Predappio vi porterà a Bertinoro si snoda su strade per lo più pianeggianti. Dal km zero si percorre la strada provinciale 9 ter, Viale della Costituzione e la SS 9 fino a Forlimpopoli. Qua inizia la salita, 5 km pedalabili fino all’abitato dove le pendenze sono all’11%, attraversando Ospedaletto, bivio Fratta, bivio Capocolle e Piazzetta.

Leggi di più

Il Giro dei 3 Passi: Centoforche, Tre Faggi e Muraglione

Percorso esigente di circa 120 km ricco di tornanti e salite da superare, a cominciare dalla cima del Colle delle Cento Forche fino ad arrivare al Muraglione. Si parte da Predappio, si percorre la strada provinciale 9 ter per 10 km circa fino a Castrocaro Terme. Qui si seguono le indicazioni per Dovadola e Rocca San Casciano, quest’ultimo adagiato nella valle del fiume Montone.

Giunti a Rocca San Casciano vi consigliamo una sosta obbligatoria, crocevia tra la Toscana e l’Emilia Romagna. Si prosegue poi per Galeata e San Zeno. Dopo poco inizia l’ascesa di media difficoltà che in 6 km vi porterà alla cima del colle Centoforche (551 m slm). Solo alcuni tratti al 10% vi metteranno alla prova.

Leggi di più

Pieve di Rivoschio e Polenta

In questa sfida scordatevi i lunghi tratti di pianura, si sale e si scende in continuazione per circa 90 km. Da Predappio si seguono le indicazioni per Meldola percorrendo la SP126. Superato il centro abitato proseguite per Borello, Pieve di Rivoschio: 10 km vallonati e poi la prima salita di 5 km attraverso lunghi ma facili tornanti in un susseguirsi di tratti più duri intervallati da dolci pendenze. L’ultimo km è salita vera con il fondo stradale che non aiuta a fare velocità.

Leggi di più

Giro tra il presente e il passato

55 km da percorrere raggiungendo località interessanti sotto il profilo storico come Galeata, Civitella di Romagna e Cusercoli. Dato il chilometraggio breve rappresenta un’opportunità anche per i ciclisti meno allenati ed esperti ma amanti dell’attività fisica. Vi basterà infatti un 39×23.

Si parte da Predappio verso Galeata attraverso la SP 9 ter, prima, e la SP 24 dopo, in una lunga ascensa fino al Monte delle Forche (444 m slm). Discesa veloce e priva di insidie fino a Galeata dove si segue per Civitella di Romagna alle pendici del colle Girone.

Leggi di più

MTB

Non importa se siete dei biker principianti od esperti, a Predappio e nelle zone limitrofe, non mancano gli itinerari adatti alle vostra caratteristiche ed alle vostre energie. Dalla scalate del Passo della Braccina, allo sterrato del Monte Bruchelle. Oppure lungo il Sentiero degli Alpini o il sentiero CAI 313 che vi porterà alla vetta del Monte Tiravento.

Percorsi brevi o percorsi marathon, single track e sterrati: sentieri disegnati su misura per il vostro divertimento a contatto con la natura.

Monte Bruchelle

Itinerario breve (21 km) ma ricco dal punto di vista paesaggistico. Si parte da Predappio in direzione Tontola. A San Savino, dopo aver superato il ponticello, svolta a sinistra alla casa contraddistinta dal numero civico 39: qui inizia la strada sterrata che vi porterà al Monte Bruchelle (551 m slm). Salita adatta a tutti che vede alternarsi tratti boschivi ad appezzamenti coltivati.
Poco prima della vetta seguire le indicazioni per il Sentiero degli Alpini, quindi svolta a sinistra e poi a destra lungo il piccolo sentiero che vi porterà di nuovo a valle. Potrete scegliere se rientrare a Predappio attraverso l’itinerario che conduce al cimitero monumentale di San Cassiano oppure passare da Rocca delle Caminate che dista appena 4 km da Predappio.

Passo della Braccina

Situato a quota 957 m slm, il Passo della Braccina, collega Corniolo a Monte Premilcuore attraverso il Parco Nazionale Foreste Casentinesi. Dall’abitato di Corniolo si segue quindi per Premilcuore, in poco più di 3 km di strada asfaltata raggiungiamo il giardino botanico di Valbonella dove troverete un’area pic nic per chi vuole affrontare con calma la scalata.
Si costeggia, quindi, un’area faunistica protetta fino a raggiungere, poco dopo, Belvedere di Bertone dove potrete ammirare ampi panorami sul passo di Valdonasso e sul vicino Monte Guffone. Da qui il passo dista 5,8 km, attenzione l’ascesa non è per niente facile: dislivello di 402 metri e pendenza media del 6,9%.

Leggi di più

Sentiero degli Alpini

Se volete mettervi continuamente alla prova e le salite e i km non vi bastano mai questo itinerario fa al caso vostro. Il percorso attraverso il Sentiero degli Alpini non è una passeggiata: si sviluppa lungo un crinale secondario fra Rabbi e Bidente, misura 54,4 km con partenza da quota 100 m slm a Collina sopra Forlì per concludersi a quota 1.658 m a Monte Falco, con dislivello di 1.558 m.
Il sentiero è segnato con frecce direzionali di castagno marcate a fuoco con strisce bianco-rosse, potrete pedalare in assoluta sicurezza e tranquillità. Vi consigliamo ogni tanto di alzare lo sguardo dalla ruota anteriore ed ammirare oltre alla naturale quiete, luoghi di rara bellezza..

Monte Tiravento

Si sale e si scende in questo itinerario di circa 21 km con dislivello di 1.177 metri. Si parte da Premilcuore, che dista circa 26 km da Predappio. Saliti verso il centro si prende il sentiero 317 che costeggia il fiume Raddi attraverso alcuni tratti vallonati e l’alternanza di tratti asfaltati a strade bianche seguendo per Fiumicello. La salita ora aumenta di pendenza e dopo una serie di tornanti e curve si prosegue fino alla “Finestrona” dove perdere lo sguardo nella vallata sottostante.

Leggi di più

LEISURE

Il territorio di Predappio è perfetto per chi vuole unire all’attività fisica il piacere della scoperta di un territorio senza incappare in monotonia. Dalla Terra del Sole e Rocca delle Caminate, oppure alla scoperta dei sapori pregiati del Sangiovese e del tartufo bianco di Dovadola. Qua, dove il paesaggio mantiene le caratteristiche naturali e i sapori di un tempo, i percorsi sono alla portata di tutti, da vivere con la famiglia e in compagnia di amici.

Terra del Sole

Attraverso dolci colline ondulate prendetevi tutto il tempo necessario per gustarvi questa sfida attraverso borghi medievali, città ideali fortificate e rocche che misura circa 45 km. Si parte da Predappio in direzione Castrocaro Terme prima, e Terra del Sole o Eliopoli poi, situata alla spalle della catena dell’Appennino tosco-romagnolo e davanti alle ultime propaggini della pianura padana che si estende fino al mare. Qua non potrete che non ammirare il fascino della città-fortezza, cinta da mura alte 13 metri, sormontata da due castelli a difesa del borgo fiorentino, da un lato, e a difesa del borgo romano dall’altro.

Leggi di più

Attraverso le valli dai sapori pregiati

Storia, natura e gusto per questa sfida che potremmo definirla gourmet per il connubio ideale tra il piacere di pedalare nel verde delle colline del Sangiovese e le raffinatezze culinarie locali, dalla carne di cinghiale al tartufo bianco pregiato di Dovadola. Una sfida che coinvolge tutti i sensi. Il km zero è a Predappio in direzione Castrocaro Terme percorrendo la SP9ter, prima, e la SP57, poi, attraverso un susseguirsi di saliscendi che potrete superare agevolmente. Attorno al km 8 la strada inizia a salire in maniera più decisa per circa 2 km con pendenze regolari e brevissimi tratti al 9%.

Leggi di più

Il Parco Fluviale del Montone

Per questa sfida dovrete spostarvi un po’ da Predappio, ma non rimarrete delusi.
Particolarmente adatta a famiglie e a coloro che amano il contatto con la natura più incontaminata, pedalerete attraverso un affascinante sistema di sentieri lungo il fiume Montone che unisce Forlì a Castrocaro. Si parte dal Parco Urbano di Forlì, subito dopo il recinto si imbocca la discesa sulla destra e si segue per il guardo in direzione Castrocaro. Si attraverso il sentiero lungo l’argine fino a raggiungere una stradina dove si gira a destra, si supera una sbarra. Percorriamo tutta Via Palazzina fino a via Firenze, poco dopo si gira in via delle Vigne e si giunge a chiesetta di Rovere. Per questa sfida l’unico nostro consiglio è di fermarvi per un pic-nic in totale tranquillità. I chilometri totali saranno poco meno di 25 tra andata e ritorno.

• Richiedi una quotazione gratuita ai bike hotel •

risposta diretta dai nostri hotel
risposta veloce!
miglior tariffa per ciclisti garantita!
un extra-sconto speciale per te
NO spam
» Guarda l'elenco degli hotel ai quali verrà inviata la tua richiesta

• TerraBici. Land of Cycling •

Ci troviamo in Emilia Romagna, regione confinante con il Veneto e le bellissime città di Venezia e Padova al nord, e con Toscana, Umbria e Marche a sud, che offrono città affascinanti come Firenze, Perugia, Assisi e Urbino.

Le nostre caratteristiche sono un concentrato di adrenalina. tradizioni e cucina tipica, racchiusi nei bellissimi tour che toccano città della costa adriatica come Cesenatico, la terra di Pantani, e per arrivare fino a Ferrara e Ravenna, città di arte e storia, passando verso aspre salite come quelle di Cippo e Carpegna, o il Cimone a Modena.

Ingrandisci la mappa

• Restiamo in contatto! •