Bellaria Igea Marina

• Pedalando a Bellaria Igea Marina •

Un pittoresco villaggio di pescatori che è la “porta” della Riviera romagnola.

Arrivando da nord, la riviera comincia proprio qui: tra i tipici chioschi di piadina, le cabine sulla spiaggia e le piccole strade di Bellaria Igea Marina, con i suoi giochi sulla sabbia, il porto sul canale e la torre saracena del XVII secolo, baluardo difensivo alle invasioni dal mare. Bellaria fu fondata come fattoria fortificata intorno al 1359. L’insediamento divenne in seguito un villaggio di pescatori alla foce del fiume Uso, per trasformarsi infine in una moderna località balneare dove è impossibile annoiarsi, e dove la fresca aria marina si confonde con il fragrante odore degli arbusti di tamerici.

• Bellaria Igea Marina bike hotel •

Hotel Augusta
DI PIÙ Hotel Augusta ***
Bellaria Igea Marina

• Dove pedalare a Bellaria Igea Marina•

Bellaria Igea Marina

BICI DA CORSA

Dal mare alle colline pre-appenniniche. Due mondi apparentemente distanti, ma facili da collegare con qualche chilometro di riscaldamento in bici.
Mentre pedali, il mare Adriatico diventa lentamente una macchia blu. La quiete prende il posto del mormorio del mare.
Le ruote puntano verso un entroterra ricco di storia, raccontato attraverso borghi medievali, rocche, antichi mulini, dimore risalenti alla Signoria dei Malatesta, immerse nella regione del Montefeltro.
Questo è anche la culla di una delle Granfondo più amate, la mitica Nove Colli di Cesenatico, che alla fine di maggio attira migliaia di ciclisti da tutto il mondo.

 

La “Mini 9 Colli”

Per i ciclisti super allenati, l’entroterra di Bellaria Igea Marina offre un percorso di 135 km con un dislivello di 2.600 m, qui noto come “Mini 9 Colli”, un nome che fa l’occhiolino alla famosa Granfondo di Cesenatico. Il suo fiore all’occhiello è la salita del Barbotto, breve ma intensa, adatta a veri scalatori: 5 km di Appennino di cui l’ultima, una salita davvero impegnativa, sfida i ciclisti con una pendenza media del 14% e picchi del 18%.
Da Bellaria ci si dirige verso Savignano sul Rubicone, Borghi e Sogliano, incontrando le prime colline e una leggera salita intorno al 15 chilometro. Si pedala verso Strigara, Saliceto e Santa Maria Riopetra fino allo svincolo della SS 71 a Montegelli, da dove si intravvede anche la Toscana. Si attraversa Mercato Saraceno e il ponte sul fiume Savio, per affrontare infine la sfida del leggendario Barbotto.

Leggi di più

Bellaria Igea Marina

MTB

A Bellaria Igea Marina trovano pane per i loro denti anche gli amanti di gravel e mountain bike.
Si lascia Bellaria seguendo gli argini del fiume Uso per circa 8 km fino a San Mauro Pascoli. Da qui si prosegue verso Santarcangelo di Romagna dove si può percorrere la ciclabile sterrata lungo il fiume Marecchia, un piacevole sentiero verde per scoprire i pittoreschi paesi dell’entroterra, fino a Novafeltria. In questa piccola città immersa nella regione del Montefeltro sono ancora in uso “fosse” di arenaria grezza muniti di botole di legno dove, tra luglio e agosto, vengono “infossate” forme di formaggio ricoperte di paglia. A Novafeltria si ha l’opportunità di gustare questa prelibatezza locale, dal profumo pungende e dal sapore deciso. Si riparte rifocillati, senza bisogno di barrette energetiche! Sulla via del ritorno, è possibile estendere il percorso fino a Sogliano al Rubicone, la vera culla del “formaggio di fossa” e di queste antiche grotte già in uso sotto i Malatesta. Si può scegliere tra i numerosi sentieri sterrati che portano a Roncofreddo, Monteleone e Montiano, nella regione dell’Alto Montefeltro. Si fa ritorno sulla costa passando per Savignano sul Rubicone.

 

ITINERARIO CICLOTURISTICO

Da Bellaria si prende la strada che corre parallela alla costa, in direzione nord-ovest. Dopo Cesenatico, a circa 7 km del nostro percorso, si raggiunge la pineta di Pinarella, attraversata da un bel sentiero sterrato immerso nel verde. Dopo aver superato Cervia con le sue storiche saline (si può costeggiare il Parco delle Saline con una piccola deviazione dalla via principale), si entra nella Riserva Naturale Duna costiera ravennate e foce del torrente Bevano, un’area umida protetta frequentata da molte specie di uccelli migratori. La strada sterrata, munita di passerelle in legno sul fiume, continua fino a Lido di Dante. Si torna a Bellaria percorrendo lo stesso itinerario a ritroso, per una distanza totale di circa 75 km di percorso pianeggiante.

 

• Richiedi una quotazione gratuita ai bike hotel •

risposta diretta dai nostri hotel
risposta veloce!
miglior tariffa per ciclisti garantita!
un extra-sconto speciale per te
NO spam
» Guarda l'elenco degli hotel ai quali verrà inviata la tua richiesta

• TerraBici. Land of Cycling •

Ci troviamo in Emilia Romagna, regione confinante con il Veneto e le bellissime città di Venezia e Padova al nord, e con Toscana, Umbria e Marche a sud, che offrono città affascinanti come Firenze, Perugia, Assisi e Urbino.

Le nostre caratteristiche sono un concentrato di adrenalina. tradizioni e cucina tipica, racchiusi nei bellissimi tour che toccano città della costa adriatica come Cesenatico, la terra di Pantani, e per arrivare fino a Ferrara e Ravenna, città di arte e storia, passando verso aspre salite come quelle di Cippo e Carpegna, o il Cimone a Modena.

Ingrandisci la mappa

• Restiamo in contatto! •